bandiera francese
Version Française
Logo albero genealogico Farabegoli bandiere inglese
English Version
Spaziatore Farabegoli



Ca Farabegola a Bracciano in via Cerbiana al no. 1177 S.S. 65

Quando, lunedi 9 novembre 2015, siamo arrivati all'archivio arcivescovile di Cesena non pensavamo di ricevere informazioni cosi importanti.
Gia nei mesi precedenti e come gia avevo publicato nella pagina "Nati con una bottiglia di albana dolce in mano" era chiaro che la nostra famiglia era originaria di Bertinoro, durante le settimane passate, sempre grazie al ricercatore storico Maurizio Abati, mi erano pervenute conferme di queste notizie:

12-4-1513 (B. Cecchini, 382, cc. n. n.). Marco Biati di Tipano vende ad Antonio di Reggio una pezza di terra nel comitato di Bertinoro "in loco dicto Frabegulo" lato lo stesso venditore lato la via pubblica e lato "Stefanus [spazio vuoto] de dicto loco Frabegulo"
30-3-1529 notarile M. Baldoni, 1275, cc. n. n. atto che parla di Ca Farabegola
26-4-1520 (R. Baroni, 643, cc. n. n.) Barnaba di Michele da Frazano (tra S. Vittore e Tipano) e Pietro del fu Andrea dei Farabegoli del comitato di Cesena vendono all'ebreo Davide fu Emanuele una pezza di terra di quattro tornature della misura del comune di Bertinoro posta nel comitato di Bertinoro "in fundo dicto Debante overo de Frabegula" seguono i confini e sembra che si trovi al confine con Cesena.
11-10-1520: Avvenuto pagamento del terreno
Il prossimo documento è il piu interessante perche ci dà diverse parentele dei Farabegoli che abitono e che sono proprietari di parte di "Ca Farabegola" e dei terreni che la circondano
24-11-1512 (B. Albertini, 227, cc. 246r/v). Pietro del fu Andrea di Matteo dei Farabegoli del comitato di Bertinoro e abitante a Cesena vende a Bartolomeo Carapacci di Reggio Emilia una pezza di terra coltivata con casa corte e orto posta nel comitato di Bertinoro nel fondo o luogo detto Frabegola che confina con la via pubblica, con Domenico del fu Cristoforo di Matteo dei Farabegoli, con Giorgio nipote di Pasini di Bertinoro e Stefano e Giacomo del fu [Cristoforo] di Matteo predetto. Vende un altra pezza di terra posta nello stesso comitato e fondo che confina con la via pubblica, con Domenico del fu Cristoforo di Matteo dei Farabegoli e altri. Vende un'altra terra posta nello stesso comitato e fondo che confina con i fratelli Giacomo, Stefano e Domenico figli del fu Cristoforo dei Farabegoli. Vende un altra pezza di terreno nello stesso comitato ma fondo o luogo detto Lobicci?. Vende una pezza di terra nello stesso comitato e fondo Farabegola che confina con Stefano e Domenico predetti e altri. Vende una pezza di terra nello stesso comitato e fondo Farabegola che confina con Stefano e Domenico predetti con Domenico del fu Cristoforo predetto e altri. Vende una pezza di terra nello stesso comitato e villa Farabegola che confina con Stefano predetto e altri. Seguono le clausole di pagamento e l'atto viene rogato in contrada San Giovanni di Cesena

Maurizio mi diceva che secondo lui il luogo doveva essere nella zona tra Bertinoro e Cesena deducendolo dal fatto che questi nostri avi, proprietari terrieri, usavano notai di Cesena per certificare le transazioni, ebbene aveva ragione, infatti la carta dell'Istituto Geografico Militare ritrovata da Piero Camporesi ne dava conferma:

A meta strada tra Lizzano e Bracciano sulla s.s. 65 che da Cesena porta a Bertinoro viene menzionata "Ca Farabegola",
io davanti a quella casa ci sarò passato centinaia di volte, era la nostra "strada panoramica" preferita quando andavamo o a Bertinoro o a mangiare alla trattoria Luis a Collinello, potete quindi immaginare la mia sorpresa e la mia gioia.....

La casa, anche se disabitata, esiste ancora e ricercando su Google il toponimo "farabegola" trovo una relazione del comune di Bertinoro intitolata:
PIANO STRUTTURALE COMUNALE VARIANTE RELATIVA AL SISTEMA INSEDIATIVO STORICO (clicca qui )

dal documento si deduce che questa è una tipica situazione logistica delle nostre zone, la vecchia casa colonica non si puo demolire e i proprietari hanno costruito accanto 2 case moderne e il vecchio stabile viene usato come deposito, la si puo vedere parzialmente anche via Google Street Vieuw:


Ho preso subito contatto col comune di Bertinoro con la domanda: È verosimile che almeno parte del fabricato sia risalente agli inizi del 1500 ?
in attesa di una risposta voglio ancora una volta ringraziare le persone che ci hanno procurato queste meravigliose notizie, dovendo ripartire subito il giorno
dopo per l 'Olanda potete immaginate la mia impazienza di tornare in Romagna a visitare la casa e a parlare con gli attuali proprietari, la cosa bella è che ora sappiamo dov'è la "culla" della nostra famiglia e che un "vero" Farabegoli non può essere astemio vista la zona da dove proveniamo -:)



Sabato 2 gennaio 2016 visita a ca Farabegola a Bracciano in via Cerbiana al no. 1177 S.S. 65

Sabato 2 gennaio 2016, mia moglie, lo zio Demos, la zia Beatrice ed io arriviamo in via Cerbiana a Braciano nelle vicinanze di Bertinoro, dalla porta della vecchia casa sta uscendo una signora che guarda incuriosita l'auto con noi a bordo, esco e le vado incontro e le dico: "lei pensera signora; ma cosa vogliono questi quattro" le tendo la mano e mi presento: "il mio nome è Fiorenzo Farabegoli" un largo sorriso si stampa sul bel viso della signora e mi dice: "ma lei lo sa come e chiamata questa casa" e io le dico "ca Farabegola è per questo che la disturbiamo" alche lei mi risponde "ma che disturbo immagino che vorrà vedere l'interno" "e come no quello è lo scopo del nostro viaggio" rispondo io e ci apre la porta ed entriamo nella "culla" della nostra famiglia.......

Un'accoglienza davvero calorosa da parte della signora Grifoni, entriamo nella stanza dove una volta c`era la cucina, la casa è da anni disabitata e nulla nella stanza ne tradisce la probabile eta ma quando arriviamo, salendo gli scalini consumati dal tempo, nelle 2 stanze al primo piano si respira un'aria antica, non so quanto vecchia sia questa costruzione, solo una ricerca fatta da esperti potrebbe dircelo ma questa casa è vecchia, molto vecchia, la signora ci indica la seconda stanza e dice: "io sono nata li" e penso: "chissa quanto nostri antenati sono nati nella stessa stanza"....

Torniamo a piano terra e col mio computer faccio vedere i documenti che abbiamo sulla casa, la signora ci racconta che loro sono arrivati in via Cerbiana nella meta degli anni quaranta e che negli anni sessanta hanno costruito la casa nuova accanto a quella vecchia, usciamo e ci guardiamo un po attorno, la veduta, anche se la giornata è nebbiosa, è stupenda, nelle giornate limpide si vede la riviera romagnola, la signora mi indica una casa nella vallata sotto di noi e mi dice che è di proprieta di un noto cantante di musica leggera, interpretando i vecchi documenti lui vive nei terreni che una volta erano di proprieta dei nostri avi.

La signora Grifone, e colgo qui l'occasione per ringraziarla della calorosissima accoglienza, ha ancora una sorpresa in petto.........
la chiave, la vecchia chiave della culla dei Farabegoli.

 


freccia sito Farabegoli ritorna

© Farabegoli Fiorenzo   Ringraziamenti   Mappa del sito